In base alla disciplina contenuta nella Legge 27 dicembre 2019 n. 160, l’IMU è dovuta per anni solari proporzionalmente alla quota e ai mesi dell’anno nei quali si è protratto il possesso. A tal fine il mese, durante il quale il possesso si è protratto per più della metà dei giorni di cui il mese stesso è composto, viene computato per intero. Il giorno del trasferimento del possesso è computato in capo all’acquirente e l’imposta del mese di trasferimento resta interamente a carico di quest’ultimo, nel caso in cui i giorni di possesso risultino uguali a quelli del cedente.

Particolare rilevanza assume la disposizione secondo cui a ciascuno degli anni solari corrisponde un’autonoma obbligazione tributaria.

Attenzione: questo contenuto è disponibile per i soli utenti registrati